Privacy Policy Abbandono rifiuti a Cisternino L’inciviltà persiste! – Porta Grande

L’inciviltà persiste!

Abbandono rifiuti a Cisternino

Porta Grande dedica spesso spazio e attenzione al tema della raccolta differenziata nel nostro Comune.

abbandono rifiuti cisternino
abbandono rifiuti cisternino
abbandono rifiuti cisternino
abbandono rifiuti cisternino

Non molto tempo fa, infatti, abbiamo riportato l’eccellente percentuale dell’81,28%, finora la migliore in assoluto, registrata nel mese di marzo e le delucidazioni dell’assessore Angelo Semeraro sulla rimozione, da parte degli operatori della Gial Plast, come da progetto iniziale del “porta a porta”, dei carrellati condominiali che, se in alcuni casi venivano ben utilizzati e risultavano comodi e utili, in altri si rivelavano delle vere e proprie discariche a cielo aperto.

Ma , se per un verso, come dice lo stesso assessore, ci avviamo a dimostrare, come Cisternino sia diventato un esempio di virtuosismo a livello regionale, i pochi incivili rimasti riescono ancora a dare, di se stessi, un egregio spettacolo.

Continuano a pervenire in redazione foto di rifiuti abbandonati, in ogni dove, tanto nelle vie centrali del paese, quanto in quelle periferiche e di campagna.

Il più delle volte si tratta di sacchetti di indifferenziata, altre di rifiuti ingombranti, altre ancora di guanti e mascherine.

Abbandono rifiuti a Cisternino

L’assessore Semeraro assicura che con la PM, capitanata dal comandante Angelo Filomeno, l’Ufficio Ecologia e la Gial Plast, la situazione viene sistematicamente monitorata e che per tutte le segnalazioni si cerca sempre di trovare una pronta soluzione.

Ma l’impegno e il senso civico dei cittadini, ovviamente, non devono venir meno. Non ci sono giustificazioni che tengano. Il sistema della raccolta differenziata è ormai rodato, il Centro raccolta è aperto, il servizio per il ritiro dei rifiuti ingombranti è del tutto gratuito e l’app Junker, facilmente scaricabile su smartphone, rappresenta un valido supporto.

Se l’inciviltà persiste è solo questione di superficialità, cattiva volontà e inesistente rispetto per l’ambiente circostante.

Comportamenti scorretti e vergognosi che vanno sanzionati.

Il passaggio, inoltre, dai carrellati condominiali ai mastelli personali non è al momento del tutto metabolizzato: i rifiuti non vengono ancora conferiti correttamente nei mastelli personali.

Dopo un periodo di tolleranza, si alzerà il livello dei controlli per prendere successivamente, conclude l’assessore, le adeguate contromisure.

Gloria Erriquez

Please follow and like us:

Lascia un commento