Privacy Policy Muore Donato Convertini per tutti "Renato", amante della corsa –

Ci lascia “Renato”, amante della corsa

Muore Donato Convertini

Malato da alcuni anni, è venuto a mancare nella giornata di ieri, all’età di 65 anni, Donato Convertini , per tutti “Renato”, un grande amante dello sport, del podismo in particolare. Chi lo ha conosciuto lo ricorda come un uomo silenzioso, ma altruista, con un cuore grande e foriero di idee, come ad esempio quella di fondare una società di Atletica a Casalini e diffondere la passione del podismo nella sua comunità. Idea che nacque dal confronto con suo cugino, il dott. Luca Convertini :

Muore Donato Convertini

«Questa idea nacque, strano a dirsi, in bicicletta. Era la fine dell’estate del 1990 e Renato mi accompagnò a Perpignan, capoluogo dei Pirenei Orientali, ai Campionati Mondiali di Ciclismo della Medicina. La bici era allora la nostra passione, ma per noi iniziò ad essere un po’ troppo impegnativa. Ne parlammo proprio in quel viaggio di ritorno, io e lui, in macchina. Perchè non fondare una squadra di podisti? Il podismo ci affascinava parecchio, da un po’ tempo.

Casalini aveva già i primi iscritti a distanza di qualche mese, e in poco tempo diventammo 70-80! Tanti di Casalini ma anche dai paesi limitrofi; la nostra idea, nella nostra piccola frazione, generò allora non poco fascino, fummo una delle prime società della provincia, esempio per altre società nate in seguito. Negli anni abbiamo raccolto un bel po’ di soddisfazioni, un bel po’ di primati, sia a livello societario che individuale. Renato è stato quasi sempre il presidente, alcuni anni gli ho dato il cambio, come due anni fa. Renato era rimasto comunque il nostro presidente onorario, dandoci sostegno morale e anche materiale, quando c’è stato bisogno, come nell’organizzazione dei Trail dei Colli di Casalini».

Con la complicità di suo fratello Donato, Luca ricorda poi, con commozione, le 50 e più maratone di Renato:

«Boston, Londra, Reykjavík, Pechino, Praga, New York, Parigi, Lisbona, Portland, “la maratona di mezzanotte di Tromso”, Atene, Roma, Padova, Venezia, Firenze, Torino, Ferrara, Carpi, i circuiti dell’Isola d’Elba e dell’Isola di Ponza. Centinaia i circuiti più brevi, in giro per l’Italia. Tante corse insieme. Condivido questi ricordi con l’Atletica Casalini, che oggi rappresento. Condivido il ricordo di Renato, una persona che amava la corsa a dismisura, ma non per vincere o fare grandi tempi, la amava per il gusto di stare insieme agli altri. E noi lo abbiamo amato, tanto, per questo. Ciao Renato, ciao Presidente».

I funerali si sono svolti oggi, sabato 7 novembre alle 14.30, nella Chiesa Maria SS.MA Immacolata di Casalini.

La cerimonia è stata riservata strettamente ai famigliari ed alcuni intimi amici per via delle limitazioni covid.

Ai parenti di Renato e agli amici dell’Atletica Casalini con i quali Renato Convertini ha condiviso la più grande passione della sua vita, esprimiamo la vicinanza della Redazione.

Muore Donato Convertini

Please follow and like us:

Lascia un commento