Privacy Policy Il direttore di Porta Grande Mario Saponaro incontra Monsignor Dal Covolo

Mario Saponaro, direttore di Porta Grande, incontra Monsignor Dal Covolo

Mario Saponaro incontra Monsignor Dal Covolo

Un incontro molto costruttivo quello avvenuto tra Monsignor Enrico Dal Covolo e il direttore di Porta Grande, Mario Saponaro.

Mario Saponaro e Monsignor Dal Covolo
Mario Saponaro e Monsignor Dal Covolo
Mario Saponaro incontra Monsignor Dal Covolo

I due si sono piacevolmente ritrovati dopo essersi conosciuti alcuni anni fa.

Nel 2018, grazie anche a questa collaborazione, nacque un interessante progetto di formazione concretizzato in un master dell’Università Lateranense, di cui il prelato era il rettore.

Il master si è tenuto per un anno accademico all’interno dell’Istituto Salesiano di Cisternino. Il comune contribuì ad allestire uno spazio adeguato alla formazione, con una spaziosa aula multimediale.

Le scarse iscrizioni non hanno consentito di proseguire l’interessante percorso attraverso il quale venivano formati dei manager di strutture ecclesiastiche ma anche private, soprattutto nel terzo settore.

Mons. Dal Covolo ha confermato, nel suo incontro, la massima disponibilità a proseguire nel progetto di mantenere a Cisternino uno spazio di formazione per i giovani.

In perfetto stile salesiano, congregazione di appartenenza del vescovo, il tema centrale del suo impegno sono e restano i giovani e il loro futuro.

Il suo rapporto con Cisternino, iniziato con un importante ruolo nel processo di santificazione di Padre Francesco. Suggellato poi con la nomina a cittadino onorario da parte del Consiglio comunale. Questo lo porta a trascorrere qualche giorno nella Valle d’Itria. Qui si è creata una cerchia di persone che lo stimano e ne apprezzano la profondità cristiana, culturale e umana.

Il direttore Saponaro, dal canto suo, ha confermato la totale disponibilità della nostra testata a collaborare in tutti i progetti in cui si pongono obiettivi di crescita della comunità cistranese.

Mons. Dal Covolo ha confermato, nel suo incontro, la massima disponibilità a proseguire nel progetto di mantenere a Cisternino uno spazio di formazione per i giovani.

In perfetto stile salesiano, congregazione di appartenenza del vescovo, il tema centrale del suo impegno sono e restano i giovani e il loro futuro.

Il suo rapporto con Cisternino, iniziato con un importante ruolo nel processo di santificazione di Padre Francesco. Suggellato poi con la nomina a cittadino onorario da parte del Consiglio comunale. Questo lo porta a trascorrere qualche giorno nella Valle d’Itria. Qui si è creata una cerchia di persone che lo stimano e ne apprezzano la profondità cristiana, culturale e umana.

Il direttore Saponaro, dal canto suo, ha confermato la totale disponibilità della nostra testata a collaborare in tutti i progetti in cui si pongono obiettivi di crescita della comunità cistranese.

Please follow and like us:

Lascia un commento