Privacy Policy Il trullo di Lucia Silvestri, creative director di Bulgari –

Il trullo di Lucia Silvestri, creative director di Bulgari

Lucia Silvestri, Creative Director di Bulgari, trascorre molto tempo alla ricerca di pietre preziose.

Lucia Silvestri

Cacciatrice di gemme, nota per il suo stile glamour, non si concentra solo sul colore e sul taglio, ma ricerca energia positiva: “cerco pietre che mi parlino”.

Quando tiene in mano una gemma, può sentire la sua energia.

E quando ha visitato per la prima volta la Puglia, sei anni fa, ha subito sentito le stesse vibrazioni positive: “Quando sono venuta in Puglia ho sentito una connessione, mi sono immediatamente sentita a casa”.

Situata a cinque ore di auto dalla casa di Silvestri a Roma, la nostra Valle d’Itria ha ritmi molto diversi dalla vita in città.

La prima volta che ci è venuta, ha visitato la campagna per arrivare al trullo di un amico, e la Silvestri ne è rimasta subito affascinata ed è andata alla ricerca di un suo trullo.

Ma non voleva un trullo qualsiasi, voleva trovarne uno nella campagna isolata, lontano dalla folla.

Dopo mesi di ricerche, Silvestri ha trovato la casa dei suoi sogni, arroccata su una collina con vista panoramica sui villaggi imbiancati a calce, sulle dolci colline e sugli uliveti sottostanti.

Costruito intorno al 1600, il fatiscente trullo in pietra era stato la casa di una donna di 99 anni, cresciuta qui con i suoi nove fratelli e sorelle, la cui famiglia lo possedeva da diverse generazioni.

Ristrutturare un vecchio trullo è un compito arduo, ma la casa è stata completata questa primavera dopo cinque anni di lavori.

Per ripristinare la struttura autentica, Silvestri ha lavorato a stretto contatto con l’architetto locale BepiPovia, che ha scelto di usare la pietra originale per ricostruire il tetto conico senza malta, come vuole la tradizione.

Povia ha creato un senso di apertura nella casa di 80 metri quadri installando ampie finestre e porte scorrevoli in vetro nella camera da letto e nel soggiorno, che si aprono entrambi sul cortile.

Hanno costruito una piccola piscina che si fonde con il paesaggio perché non volevano distogliere l’attenzione dalla bellezza selvaggia della campagna circostante.

“La sera qui è magico, mi piace fare un aperitivo nel cortile e guardare il cielo pieno di stelle e le luci nella valle sottostante.

Dormo molto bene qui. Nessun rumore, solo il canto degli uccelli”. La casa è imbiancata a calcee ha mantenuto le chianche originali.

L’arredamento della casa le ha dato l’opportunità di esplorare i villaggi vicini e incontrare gli artigiani locali.

I mobili in legno rustico sono un mix di pezzi antichi e oggetti commissionati dai produttori locali, e la ceramica è stata realizzata nella vicina Grottaglie, che produce ceramiche da secoli.

“Non potete immaginare quanto c’è da scoprire in questa regione”, afferma.

Alcuni dei suoi luoghi preferiti per il fine settimana sono la città di Martina Franca, per la sua architettura barocca, e Ostuni, la Città Bianca, per il suo meraviglioso mercato dell’antiquariato.

Silvestri ama anche i chilometri di spiagge di sabbia bianca della Puglia.

La semplicità dell’umile trullo riflette lo spirito rilassato che ha affascinato Silvestri quando arrivò per la prima volta in Puglia sei anni fa.

E visto quello che l’Italia ha attraversato negli ultimi mesi, quel senso di serenità le sembra più prezioso che mai.

“Mentre mi rivolgo alla Puglia per una fuga confortante in questi tempi difficili”, dice Silvestri, “il mio cuore è con tutta l’Italia e il resto del mondo durante questo anno difficile.”

Please follow and like us:

Lascia un commento