Privacy Policy Furto di opera d’arte a CisterninoPorta Grande a Cisternino

Furto di opera d’arte a Cisternino

Nei giorni compresi tra il 5 e l’8 aprile c.m. è stata rubata una scultura in fusione di bronzo a Francesco Russo, artista a tutto tondo.

Famoso per avere progettato l’opera intitolata “inno alla pietra” sita al centro della rotonda in via Ceglie a Cisternino.

Francesco Russo vive vicino a Cisternino, in un terreno di sua proprietà in contrada Fantese, vicino al Cantone,

vicino all’Ashram e alla pista ciclabile sul canale dell’acquedotto.

Lui si trova da qualche mese in India ad Haidhakan, presso l’originale Ashramdi Babaji.

Questa sua scultura in fusione di bronzo, del peso di 70-80 kg, è stata rubata rompendo il perno di supporto inserito in una enorme pietra.

Francesco ci ha detto che:

«non capisco che ne faranno dell’opera, forse recupero bronzo vendendola a qualche rottamaio che recupera metalli, anche perché come opera d’arte non ha molto mercato e non sono così famoso da avere quotazioni altissime come artista.

Se qualcuno coscienzioso vorrebbe dare indicazioni utili, potete chiamare solo con WhatsApp al 328 663 3876 perché sono in India o sul sito www.francescorusso.com».

È la seconda volta che tentano di rubare in casa mia, questo inverno hanno rovistato ovunque e rubato delle banconote, 15.000 rupie indiane».

Speriamo che l’opera venga ritrovata al più presto e speriamo che si interrompano i furti domestici nella nostra amata Valle d’Itria.

Please follow and like us:

Lascia un commento