Privacy Policy Beppe Frattaroli – un artista a trecentosessanta gradi –

Beppe Frattaroli – un artista a trecentosessanta gradi

Beppe Frattaroli un artista

Nel vasto scenario di artisti che si dispiega sotto i nostri occhi, si può scorgere una veduta esclusiva, fatta di caleidoscopiche eccellenze, di eminenti maestrie e di innati ed eterei talenti.

E questo paesaggio, nell’Italia che – come è noto – è un «Paese di eroi, di santi, di poeti, di artisti e di navigatori». È facile apprezzarlo, ma c’è sempre un particolare di questo scorcio che attira l’attenzione, perché sulla  poliedricità dell’arte si innesta l’incanto del talento che è segno di Bellezza. La Bellezza che è sogno, che si fa segno e si manifesta – anche – nella persona di Beppe Frattaroli.

Beppe Frattaroli riluce come perla nel paesaggio di arte esimia, esistenziale e – pertanto – geniale, ed è un artista a tutto tondo.

Beppe Frattaroli
Beppe Frattaroli famiglia

Le sue produzioni musicali, teatrali e letterarie non possono essere catalogate in  un genere solo, ma – reitero – si immettono in una dimensione eclettica, e pertanto mi affido all’uso del linguaggio retorico per provare a descriverlo e non posso non impiegare la metafora dell’albero.

L’arte del Frattaroli è un albero dal grosso fusto del suo talento, dal quale si estendono i rami delle sue comunicazioni artistiche e dalle folte foglie delle sue singole opere.

Tra queste, c’è UNA BELLISSIMA FOGLIA diventata «per gioco[1]» un film realizzato con il figlio Giammario. Una bellissima foglia è un docu-film, e anche una docu-testimonianza, di come si possa «trasformare un dramma in una opportunità»[2] perché è l’esperienza della quarantena – a causa del Corona virus, «visto dalla sguardo di un bambino»[3] – Giammario appunto – che è vispo e allegro e il cui modus essendi ha reso possibile la realizzazione della pellicola.

Il protagonista è Giammario, anch’egli illuminato dall’arte,  che è in un certo senso  anche regista del film, perché il papà Beppe non manipola, ma valorizza gli input dati dal figlio e dai momenti vissuti con lui[4].

“Una bellissima foglia” è il manifesto di una quotidianità satura di amore domestico che diventa esperienza per altri; rivela che l’amore vero e complice – intriso di valori umani e cristiani – trasforma tutto in dono mettendo a frutto l’estro creativo; rimarca un rapporto di paternità e figliolanza carico di sfumature cromatiche dense di valori.

La pellicola ha molti spunti da offrire sia dal punto di vista cinematografico che da quello pedagogico: «mostra come una foglia possa diventare una bellissima foglia»[5]grazie all’armonia che si realizza lasciando spazio all’immaginazione e al talento che è connaturale a ciascuno di noi.

Tutto questo infonde maggiore curiosità di sapere, perché Beppe Frattaroli ha un imprescindibile legame con Cisternino. Una congiunzione non solo effettiva, ma affettiva, in quanto Rosa Miceli – di Casalini, figlia di Luigi e Angela Miuli – è sua moglie.

Giammario, il loro piccolo principe di otto anni, protagonista del film , trascorre parte del suo tempo estivo qui tra noi, beandosi dell’affetto della nonna, dei parenti e degli amici.

Beppe e Rosa, si sono conosciuti a Roma nel 2005 durante una festa di una amica. All’epoca vivevano entrambi a Roma: Rosa da studentessa universitaria e Beppe esercitando la sua attività di musicista. Oggi la famiglia Frattaroli vive stabilmente a Bugnara, in quella che Beppe definisce “La nostra sede operativa” e i tre hanno una parte dei loro cuori interrata qui con noi[6].

La comunità di Cisternino, già culla di diverse espressioni di estro artistico, si pregia di avere un legame così denso con il signor Beppe Frattaroli e augura che la prima del film, che sarà online sul canale ArteMozioni Arangub dal giorno 24 maggio 2020 a partire dalle ore 16:30 (basta digitare Beppe Frattaroli Una Bellissima Foglia) sia vista da tanti.

Siamo certi che il film avrà il successo che merita, raggiungendo l’obiettivo di mostrare che tutto è grazia, perché tutto concorre al nostro bene quando c’è un progetto d’amore.

Vale la pena approfondire la conoscenza della produzione di Beppe Frattaroli perché – come già detto – offre un vastissimo ventaglio di spunti che attraversano molti rami dell’arte, passando dal teatro alla musica leggera, dalle composizioni per il cinema alla realizzazione di libri, dal ruolo di relatore in prestigiose sedi universitarie alla realizzazione di musiche per la poesia e la letteratura, collaborando in ognuno di questi ambiti con i nomi più illustri dello spettacolo e della letteratura italiana.

Chi desiderasse approfondire può visitare il sito www.beppefrattaroli.it

Sr Melisa Palumbo


[1] Cfr Comunicato stampa del film Una bellissima foglia – direttamente fornita da Beppe Frattaroli, autore e regista del film omonimo.
[2] Ibidem
[3] Ibedem
[4] Ibidem
[5]Cfr chiusa del film Una bellissima Foglia di Beppe Frattaroli.
[6]Dal dialogo telefonico intercorso con il Sig. Frattaroli,  previo alla stesura dell’articolo.

Please follow and like us:

Lascia un commento