Privacy Policy A Cisternino muore un uomo per soffocamento – Porta Grande

Uomo soffocato muore a Cisternino


Questa sera (30 luglio) a Cisternino un uomo 65enne muore per soffocamento.
L’uomo originario di Ostuni, viveva nella nella frazione di Casalini da circa 6 anni, nella Casa Famiglia gestita dalla cooperativa Verde e dintorni di Cisternino.

A Cisternino muore un uomo per soffocamento
A Cisternino muore un uomo per soffocamento

Il fatto è avvenuto presso il Santuario della Madonna d’Ibernia, verso le ore 19, subito dopo un momento di preghiera a cui aveva partecipato il malcapitato, insieme agli altri ospiti della struttura.

Alla serata erano presenti gli operatori della cooperativa prontamente intervenuti a soccorrere l’uomo, unitamente ai volontari dell’Unitalsi e della Croce Rossa.
Neppure l’arrivo dell’ambulanza del 118 è servito a salvare l’uomo a cui un pezzo di focaccia avrebbe bloccato le vie aeree.

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri per raccogliere le deposizioni ed escludere eventuali responsabilità.

La salma dell’uomo, su disposizione del magistrato di turno, è liberata per i parenti.
I dirigenti e il personale della cooperativa sono ancora increduli e senza parole. Dopo tanti anni ogni paziente diventa uno di famiglia e ogni perdita viene vissuta con grande dispiacere.

Il fatto è avvenuto presso il Santuario della Madonna d’Ibernia, verso le ore 19, subito dopo un momento di preghiera a cui aveva partecipato il malcapitato, insieme agli altri ospiti della struttura.

Alla serata erano presenti gli operatori della cooperativa prontamente intervenuti a soccorrere l’uomo, unitamente ai volontari dell’Unitalsi e della Croce Rossa.
Neppure l’arrivo dell’ambulanza del 118 è servito a salvare l’uomo a cui un pezzo di focaccia avrebbe bloccato le vie aeree.

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri per raccogliere le deposizioni ed escludere eventuali responsabilità.

La salma dell’uomo, su disposizione del magistrato di turno, è liberata per i parenti.
I dirigenti e il personale della cooperativa sono ancora increduli e senza parole.

Please follow and like us:

Lascia un commento