Privacy Policy Inaugurazione e benedizione del centro Covid a Cisternino –

Inaugurazione del centro Covid a Cisternino

inaugurazione centro covid  centro alzheimer cisternino
inaugurazione centro covid cisternino (foto Antonio Marangi)

Inaugurazione del centro COVID a cisternino

Questa mattina è stata “benedetta” la struttura che ospiterà le persone affette dal Coronavirus, nella fase successiva a quella acuta.

In soli 12 giorni è stata allestita la nuova struttura di via Magellano, a cui si potrà accedere anche da piazza dei Navigatori.

Nel centro Covid di Cisternino saranno ricoverate le persone che hanno superato la fase acuta, la stessa tipologia di ricovero che attualmente è stato attivato a Mesagne, Ceglie M.ca e Fasano.

Inaugurato benedetto centro covid cisternino
inaugurazione centro covid cisternino foto Antonio Marangi
Inaugurato benedetto centro covid a cisternino
inaugurazione centro covid cisternino foto Antonio Marangi
Inaugurato e benedetto centro covid cisternino

Al momento della “BENEDIZIONE” del centro COVID di Cisternino, celebrato dal parroco don Carmelo Semeraro, erano presenti il direttore generale dell’ASL di Brindisi Giuseppe Pasqualone, il sindaco Luca Convertini e il Consigliere regionale Fabiano Amati che si è particolarmente adoperato per ottenere questo risultato.

Era presente anche il direttore sanitario dell’ASL, il dott. Andrea Gigliobianco, e l’ing. Renato Ammirabile che ha curato l’esecuzione dei lavori, mentre, è apparsa insolita l’assenza della dott.ssa Rosa Rosato, direttore del Distretto BR/2 e responsabile anche della neonata struttura.

La struttura, quindi, è pronta e si attendono i prima pazienti che dovrebbero arrivare il prossimo lunedì (27 aprile).

Il personale che si occuperà della gestione della struttura sarà quello dell’Ospedale di comunità, attualmente sospeso, per quanto riguarda gli infermieri e gli Operatori Socio Sanitari.

Il personale medico, invece, è stato individuato tra professionisti esterni all’azienda, assunto con contratto a termine.

Resta la preoccupazione che questa soluzione temporanea possa restare a lungo tempo con la conseguente possibilità che l’Ospedale di comunità resti chiuso, e questa sarebbe una grave perdita per il territorio.

Please follow and like us:

Lascia un commento