Privacy Policy Il ministro Bellanova a masseria Conte, a caccia di eccellenze –

Fasano, il ministro Bellanova a caccia di eccellenze

Il ministro Bellanova a masseria Conte, a caccia di eccellenze

Fa tappa a Fasano il tour del Ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova. Nel pomeriggio del 12 agosto ha incontrato una delle eccellenze del nostro territorio, l’azienda zootecnica e agrituristica Conte, associata UCI (Unione Coltivatori Italiani). L’azienda è ubicata lungo la provinciale per Cisternino. È condotta dal titolare Angelo Simeone e dalla moglie Lucia (entrambi di Cisternino) e supportata da un intero staff familiare che da anni dedica il proprio duro lavoro con forte motivazione all’offerta di prodotti di ricercata qualità.

Ministro Bellanova e Tiziana Palmisano di Italia Viva
Ministro Bellanova e Tiziana Palmisano di Italia Viva
Il ministro Bellanova a masseria Conte
Il ministro Bellanova a masseria Conte
Il ministro Bellanova a masseria Conte
Il ministro Bellanova a masseria Conte
Il ministro Bellanova a masseria Conte

 “Un esempio di eccellenza agroalimentare, ha commentato Bellanova, che ha ritrovato nella gestione “familiare” la chiave del successo.

Questa azienda dimostra pienamente che l’agricoltura può garantire redditività e assicurare così alle nuove generazioni del nostro territorio spazi occupazionali di sicuro interesse”.

Il Ministro ha poi incontrato nello stesso spazio aziendale imprenditori agricoli locali. Con loro ha affrontato le problematiche più comuni del comparto agroalimentare.

Il ministro ha rassicurato gli imprenditori sul suo impegno a livello nazionale a supporto dell’intera categoria e ha confermato la sua volontà di contrastare il caporalato.

Quest’ultimo penalizza l’identità e la dignità di molti lavoratori, e di aiutare economicamente gli operatori visibilmente danneggiati da xylella e pandemia corona.

All’incontro erano presenti Tiziana Palmisano, coordinatrice provinciale di Italia Viva e Grazio Palazzo, delegato zonale dell’Unione Coltivatori Italiani.

Please follow and like us:

Lascia un commento