Privacy Policy Cisternino è ancora città che legge – Porta Grande

Cisternino è ancora città che legge

Riconfermata a Cisternino la qualifica del Ministero dei beni Culturali “Città che legge” per il biennio 2020/2021.

“Il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCIintende promuovere e valorizzare con tale qualifica  l’Amministrazione comunale. Amministrazione che si impegni a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. Riconoscendo e sostenendo inoltre la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva”.

Cisternino città che legge

Il merito, della riconferma a Cisternino di “città che legge”, come dichiara l’assessore alla Cultura Francesca Tozzi, non è solo dell’Amministrazione, ma dell’intera Comunità. Merito è anche delle tante interessanti e coinvolgenti iniziative promosse dalle scuole, dal Presidio del libro e dalle due librerie presenti sul territorio. Spesso in collaborazione tra di loro in una rete comunitaria che progetta e gestisce gli eventi con l’intento di rendere la lettura un’abitudine sociale.

Ci impegneremo ancora affinché questo rinnovato riconoscimento si riempia sempre più di idee da realizzare per arricchire la nostra Cisternino, culturalmente e spiritualmente.

Gloria Erriquez

Riconfermata a Cisternino la qualifica del Ministero dei beni Culturali “Città che legge” per il biennio 2020/2021.

“Il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCIintende promuovere e valorizzare con tale qualifica  l’Amministrazione comunale. Amministrazione che si impegni a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. Riconoscendo e sostenendo inoltre la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva”.

Il merito, della riconferma a Cisternino di città che legge, come dichiara l’assessore alla Cultura Francesca Tozzi, non è solo dell’Amministrazione, ma dell’intera Comunità. Merito è anche delle tante interessanti e coinvolgenti iniziative promosse dalle scuole, dal Presidio del libro e dalle due librerie presenti sul territorio. Spesso in collaborazione tra di loro in una rete comunitaria che progetta e gestisce gli eventi con l’intento di rendere la lettura un’abitudine sociale.

Ci impegneremo ancora affinché questo rinnovato riconoscimento si riempia sempre più di idee da realizzare per arricchire la nostra Cisternino, culturalmente e spiritualmente.

Gloria Erriquez

Please follow and like us:

Lascia un commento