Privacy Policy Casa della salute di Cisternino inizia il trasloco – Porta Grande

Casa della salute di Cisternino: inizia il trasloco

Casa della Salute di Cisternino inizia il trasloco

Luigi Demola ha raggiunto per voi il consigliere regionale Fabiano Amati, per farsi spiegare, in seguito alla chiusura della Casa della Salute, come e quando avverrà il “trasloco” dell’Ospedale di Comunità.

fabiano amati
casa della salute
foto di Vito Zizzi

Da sabato 30 maggio la Casa della Salute di Cisternino, sita in via Magellano, è stata chiusa: la struttura sarà sanificata a partire da lunedì 1 giugno.

Il personale che ha operato all’interno sarà sottoposto alla quarantena fiduciaria come da protocollo.

In seguito alla sanificazione degli ambienti, dovrebbero iniziare i trasferimenti di alcuni servizi ospedalieri come: prelievi, vaccinazioni e altri uffici, che dalla vecchia sede in via Regina Margherita, dovrebbero trasferirsi nella nuova sede.

Entro il mese di agosto dovrebbero essere realizzati i lavori necessari per ultimare la struttura e renderla fruibile ai degenti, e cioè i bagni mancanti in alcune camere e l’impianto dei gas medicali (ossigeno).

Nel frattempo la ASL BR ha incaricato ASSET Puglia per la progettazione fattiva dell’ampliamento della Casa della Salute, che prevede circa 800mq da realizzarsi al piano superiore o laterale, a seconda delle condizioni strutturali.

Per ora il PPIT (Posto di Primo Intervento Territoriale) resta nell’attuale sede, ma nell’ampliamento previsto, sarà anch’esso spostato.

La struttura ospiterà 16 posti letto.

Grazie ai fondi necessari, già finanziati, i posti letto arriveranno a 20, in una struttura all’avanguardia a livello regionale.

Casa della Salute di Cisternino inizia il trasloco

In seguito alla sanificazione degli ambienti, inizieranno i trasferimenti di alcuni servizi ospedalieri come.

prelievi, vaccinazioni e altri uffici, che dalla vecchia sede in via Regina Margherita, si trasferiranno nella nuova sede.

Entro il mese di agosto saranno realizzati i lavori necessari per ultimare la struttura e renderla fruibile ai degenti.

e cioè i bagni mancanti in alcune camere e l’impianto dei gas medicali (ossigeno).

Nel frattempo la ASL BR ha incaricato ASSET Puglia per la progettazione fattiva dell’ampliamento della casa della salute.

che prevede circa 800mq da realizzarsi al piano superiore o laterale, a seconda delle condizioni strutturali.

Per ora il PPIT resta nell’attuale sede, ma nell’ampliamento previsto, sarà anch’esso spostato.

Please follow and like us:

Lascia un commento